Emanuele Troise
Emanuele Troise

Mantova, 7 ottobre 2020 - Seconda sconfitta consecutiva per il Mantova, che dopo aver “saggiato” le ambizioni del Carpi è costretto dal calendario a fare i conti con il Padova. I biancoscudati di Mandorlini confermano sul campo amico la solidità della loro voglia di promozione, ma i biancorossi ospiti, pur soccombendo 3-1 con un gol di Mattia Mandorlini, figlio del tecnico dei veneti, in piena zona Cesarini, lasciano intravedere di avere le qualità giuste per riuscire a lottare a testa alta anche in un campionato difficile e competitivo come la serie C.

Per riuscire a raggiungere la desiderata salvezza i giocatori di Troise dovranno però limitare al massimo gli errori in fase difensiva, che avversari di elevata caratura come quelli che militano in Lega Pro puniscono alla prima occasione. La sfida dell’Euganeo, che profuma del dolce aroma di calcio di grande tradizione, inizia subito a buon ritmo. I patavini, indicati tra i principali candidati alla promozione in serie B, sono decisi a far valere il fattore campo (e a cancellare l’inatteso pareggio maturato a Fano), ma la matricola virgiliana parte senza timori reverenziali.

Dopo un invitante servizio di Rosso per Cheddira neutralizzato dalla difesa biancoscudata al 3’, la risposta della formazione di Andrea Mandorlini giunge al 9’ con un bel cross di Curcio per Bifulco, che conclude a rete e manda la sfera di poco a lato. Sul rovesciamento di fronte gli ospiti lasciano il segno. Cheddira lancia bene Rosso, che senza pensarci due volte scaglia la saetta che trafigge Vanucchi costringendo i padroni di casa all’inseguimento. Nonostante l’inatteso svantaggio, il Padova reagisce immediatamente e solo 3’ più tardi Andelkovic colpisce in pieno l’incrocio dei pali. Ancora un brivido per la rete difesa da Tozzo al 21’, ma il portiere mantovano è attento e devia in angolo una insidiosa punizione dello specialista Ronaldo. La squadra di mister Troise non si limita però a chiudere le folate offensive dei padroni di casa e al 25’ un veloce contropiede di Rosso sfiora letteralmente il raddoppio. L’attaccante biancorosso riesce anche a scavalcare Vannucchi con una palombella che, però, termine mestamente a lato. La ghiotta occasione sciupata viene pagata a carissimo prezzo dai virgiliani, che alla mezzora subiscono un rigore per un fallo di Federico Tosi ai danni di Bifulco. Lo specialista Ronaldo si incarica dell’esecuzione e non lascia scampo a Tozzo. Le notizie negative per gli ospiti non sono però finite e al 35’ Bifulco si fa largo nella difesa ospite e con un guizzo firma addirittura il sorpasso che costringe ad andare al riposo in svantaggio il Mantova, autore nei primi 45’ di una prova sostanzialmente buona, anche se “appesantita” da qualche indecisione di troppo in fase difensiva.

Nella ripresa mister Troise cerca di rimescolare le carte ed opera ben quattro cambi nei primi 9’. Il Padova dimostra comunque solidità ed esperienza e gestisce con sicurezza il vantaggio. A conferma delle qualità e dell’ampiezza della rosa a sua disposizione, al 17’ Mandorlini manda a riposare due elementi come Ronaldo e Bifulco, autori dei due gol del sorpasso patavino, e inserisce altre due pedine che sarebbero titolari in quasi tutte le altre squadre come Hallfredsson e Jelenic. Cambiano i fattori, ma non il prodotto per i padroni di casa, che controllano gli sforzi degli ospiti che cercano generosamente il pareggio, ma non riescono a creare seri pericoli per la rete difesa da Vannucchi. Col passare dei minuti, la formazione di Troise riesce a dare maggiore incisività alla propria manovra, ma dopo una bella conclusione di Zappa rimasta senza esito, al 41’ Mandorlini Junior precede il serrate finale dei virgiliani e sigla il gol del 3-1 che spegne anzitempo le speranze del Mantova di lasciare l’Euganeo con un risultato positivo.

Padova-Mantova 2-1 (2-1)

Padova (4-3-3): Vannucchi 6; Gasbarro 6, Andelkovic 6,5, Germano 6, Curcio 6,5 (39’ st Pelagatti sv); Hraiech 6 (26’ st Mattia Mandorlini 6), Ronaldo 6,5 (17’ st Hallfredsson 6), Della Latta 6,5; Bifulco 6,5 (17’ st Jelenic 6), Soleri 6, Nicastro 6 (26’ st Jefferson 6). A disposizione: Burigana, Santini, Biancon, Vasic, Buglio, Jefferson. All: Andrea Mandorlini 6,5.
Mantova (3-4-3): Tozzo 6,5: Checchi 6, Zanandrea 6 (30’ st Panizzi 6), Militari 6; Gerbaudo 6 (1’ st Felippe 6), Mazza 6, Silvestro 6, Federico Tosi 6 (9’ st Esposito 6); Guccione 6 (9’ st Vano 6), Cheddira 6,5 (1’ st Zappa), Rosso 6,5. A disposizione: Riccardo Tosi, Bianchi, Zibert, Ganz, Milillo, Moreo, Nappi. All: Emanuele Troise 6.
Arbitro: Federico Longo di Paola 6.
Reti: 11’ pt Rosso; 31’ pt Ronaldo (rig.); 35’ pt Bifulco; 41’ st Mandorlini.
Note: ammoniti: Vano; Esposito - angoli: 4-1 – recupero: 1’ e 4’.