Mamma Makeme e papà Tafsir con i loro tre gemellini
Mamma Makeme e papà Tafsir con i loro tre gemellini

Mantova, 19 ottobre 2020 - Un parto trigemellare al Carlo Poma. La mamma, Makeme Camara, è una 28enne originaria della Guinea e residente a Suzzara con il marito Tafsir Soumah, operaio di 30 anni. La donna è arrivata in ospedale la notte del 21 settembre e il parto ha richiesto l’intervento di tre equipe neonatologiche. 

”La gravidanza trigemellare è insorta spontaneamente, caso piuttosto raro - spiega Valeria Fasolato, direttore della Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale di ASST Mantova - medici e infermieri si sono mossi in urgenza, allestendo tutto il necessario per la nascita dei tre neonati prematuri di basso peso in tempi brevissimi. La signora – prosegue - aveva da quattro giorni superato la 29esima settimana di gestazione. La bimba pesava 1.300 grammi, i fratellini l’uno 1.250 e l’altro 1.253. Tutti hanno avuto bisogno di supporto respiratorio per i primi giorni e di nutrizione parenterale totale. Ora stanno crescendo. Respirano da soli e vengono nutriti con gavage, attraverso il latte della madre”.

La femminuccia Makale e i maschietti Sory e Seydou si trovano in Terapia Intensiva Neonatale. A casa c’è poi un fratellino di 4 anni. I genitori, ovviemente emozionatissimi, hanno espresso il lro grazie a tutto il personale del nosocomio mantovano. (T. P:)